Progetto Genny

Visita a Genny

A S. Antonino, Svizzera, in un simpatico incontro con Paolo Badano, mi è stata data l’occasione di provare una Genny: posso garantire che è più docile di un cavallo e più affidabile di una bicicletta e non c’è alcun  rischio di cadere. L’azienda produttrice conferma la partecipazione al progetto offrendo i dispositivi a un prezzo eccezionale, giustificato dallo scopo benefico. [Leggi]

Sinossi di un romanzo senza titolo

È ancora aperto il concorso per il titolo del romanzo alla base del “progetto Genny”. Non abbiate timore di sbagliare, divertitevi, lasciate spazio alla fantasia e buttatevi. Magari cercate anche qualcosa che vada oltre le parole “ruote” e “cavalli”.  Scrivete i vostri suggerimenti qui sulla mia pagina FB o instagram, oppure scrivete all’editore Il Prato Publishing House o a info@sibylvonderschulenburg.com oppure progettogenny@gmail.com . Chi trova il titolo adottato sarà menzionato nell’opera e invitato alla cerimonia di donazione della Genny. [Leggi]

Progetto Genny

Il “Progetto Genny” è nato e maturato durante la stesura del seguito al mio primo: psicoromanzo “I cavalli soffrono in silenzio”. Critici e lettori avevano chiesto di sapere che fine aveva fatto il crudele Sandro Cartullo e come aveva reagito il dolce Markus Cattel alla scoperta delle atrocità commesse dal suo compagno di lavoro e di vita.

Mi sono presa tutto il tempo necessario per scrivere una storia che avevo in testa da tempo, l’avevo anche anticipata durante alcuni incontri letterari, e alla fine ne è uscito un lavoro considerevole, finora il più ponderoso dei miei romanzi. [Leggi]